11
Luglio

Trama di Oliver Twist

Tratto da Altadefinizione: Nascere per poi crescere senza genitori si rivela molto difficile per il giovane Oliver Twist. Il ragazzo e solo fin da piccolo, venendo trasferito da una famiglia all'altra. Ma quando cresce si trasferisce a Londra, dove conosce altri ragazzi difficili ed insieme a loro inizia una vita criminale. Oliver pero non va lontano con questa carriera e ben presto verra preso, evitando comunque di fare la spia. Ma prima o poi tutti devono cedere. Da quando esce di prigione, Oliver Twist conosce un signore anziano che lo fara diventare un bravo ragazzo, facendoci capire a tutti che non e importante avere dei genitori biologici ma e importante vivere insieme a qualcuno che ci vuole bene e che puo indicarci la retta vita ogni volta che stiamo sbagliando qualcosa. Un film fantastico, forse uno dei migliori drammatici del 2005.


Tratto da Comingsoon: In una notte di tempesta, una giovane donna sconosciuta mette al mondo un bimbo in un ospizio e muore. Allevato con molti altri trovatelli, il piccolo, cui e stato imposto il nome di Oliver Twist, viene messo a lavorare presso un fabbricante di bare. Maltrattato e percosso, Oliver scappa, a piedi, a Londra. Qui incontra altri ragazzi: sono dei ladruncoli che fanno capo ad un vecchio ebreo. Benche innocente, Oliver viene arrestato, mentre i ladruncoli riescono a fuggire. Liberato in seguito ad una testimonianza favorevole, viene accolto in casa da un vecchio signore facoltoso...


22
Marzo

Recensioni di Oliver Twist

Recensione di Sorrisi: Polansky si avvicina con fedelta al classico di Dickens e con sensibilita alla figura di Oliver Twist in cui ritrova analogie con la sua vita. Anche lui era rimasto da solo durante la Seconda guerra mondiale perche i suoi genitori erano stati imprigionati in un campo di concentramento nazista dove la madre morira qualche tempo dopo. Il regista indugia sulle atmosfere cupe di Londra e calca sulle grandi ingiustizie sociali mostrando con crudezza e realismo la natura autoritaria delle istituzioni inglesi, dall'orfanotrofio, al tribunale, al carcere, facendo emergere le ingiustizie, la violenza e l'ipocrisia che condizionavano i rapporti umani in quel preciso momento storico in Inghilterra. Non nega pero il lieto fine accettando l'ottica provvidenziale dello scrittore inglese.


Recensione di Mescalina: Un cinema fatto di piani e campi, pensato e sentito da un autore dalla sensibilita e dalla padronanza non comune, oltre che sorretto dalle intense interpretazioni dei suoi protagonisti, da affascinanti ricostruzioni scenografiche e da una fotografia plumbea e ricca di fascino.